Watch Dogs

20140517-103753.jpg

Cari GAMERS,
finalmente l’attesa è finita, mancano solo pochi giorni all’uscita del gioco più atteso fino ad esso: WATCH DOGS.
Con l’annuncio del posticipo della data di uscita di WATCH DOGS, gioco open-world con un intrigante ambientazione metropolitana e ad alto contenuto tecnologico, aveva ovviamente deluso i giocatori amanti del genere, soprattutto vista la qualità del trailer di lancio, decisamente da “acquolina in bocca”. Il ritardo è però servito ai programmatori di Ubisoft Montreal per finire al meglio le meccaniche di gioco e dotare l’avventura in cui si trova calato Aiden di un impianto narrativo di stampo cinematografico, ricco di colpi di scena, scene di raccordo, personaggi secondari dotati di spessore e, infine, un CATTIVO carismatico e letale. Fortunatamente, l’attesa è finita.
Protagonista di WATCH DOGS è Aiden Pearce, un hacker abilissimo e quindi conteso dai più svariati committenti, spesso intenzionati a sfruttare le sue capacità per fini tutt’altro che onesti. Aiden è quindi un criminale, che però nel corso di una missione particolarmente sensibile entra in contatto con dati scottanti che sconvolgono la sua vita.20140517-110914.jpg L’adorata moglie viene infatti eliminata dai suoi datori di lavoro, i quali cercano in tutti i modi di sbarazzarsi anche di lui così da eliminare chiunque abbia anche solo sfiorato quei file incriminati. Aiden si dimostra non solo abilissimo con un computer in mano ma impara ben presto che per sopravvivere alla caccia all’uomo, a lui dedicata, deve dare fondo alle sue abilità di tiratore scelto e fare ricorso, se necessario, alla violenza con armi contundenti. È a questo punto della storia, narrata con belle sequenze animate completamente doppiate in italiano, che che entriamo in gioco noi giocatori. Pad alla mano, dovremo utilizzare le risorse messe a nostra disposizione dalla città di Chicago e dai suoi cittadini per fare luce sui mandanti dell’omicidio, scoprire cosa si nasconde di così importante in quei dati maledetti e nel contempo riuscire a non diventare il ricercato numero uno dalle forze di polizia della città.
Una delle componenti più importanti del gameplay di questo gioco è rappresentata dalla capacità di Aiden di interfacciarsi con praticamente tutti gli apparecchi elettronici di Chicago, in primis con il ctOS, un avanzatissimo sistema di sorveglianza e di gestione di qualsiasi cosa in città. Dalle banche alle telecamere di sicurezza, dal sistema di trasporto ferroviario ai cilindri retrattili che delimitano aree ad accesso riservato, senza dimenticare smartphone, semafori, ponti retrattili, trasmissioni radio, televisive e tanto altro ancora: tutto è connesso al ctOS e tutto è controllato da questo sistema, ma Aiden stringe in palmo l’arma per diventare colui che controlla il controllore.20140517-114930.jpg Aiden per fortuna non è da solo nella lotta contro coloro che vogliono insabbiare l’omicidio di sua moglie e mettere a tacere tutto ciò che non gli va a genio grazie al controllo del ctOS. Un manipolo di ribelli contrario alla manipolazione globale dei dati e delle informazioni cui è sottoposta l’ignara popolazione di Chicago decide di assistere il nostro alter ego virtuale con informazioni, equipaggiamento e supporto nel corso delle varie missioni  che si dovranno affrontare, a piedi e in auto, man mano che la trama si svilupperà con continue rivelazioni e colpi di scena.
Con oltre 65 auto da poter guidare, ottimamente riprodotte grazie all’intervento del team Ubisoft Reflections, Aiden ha un’arma in più per sfuggire ai suoi nemici o alle forze di polizia, che lo vedono erroneamente come un terrorista.
L’avere un cervello sopraffino, che gli permette di scardinare qualsiasi resistenza informatica gli si pari davanti e di manipolare il ctOS a seconda delle esigenze del momento, non impedisce al nostro protagonista di poter ricorrere alle maniere forti per avere la meglio sugli avversari. Largo quindi a più di 30 armi da imbracciare per mettere a ferro e fuoco Chicago, sfruttando un avanzato e dinamico sistema di coperture che trasformano l’avventura open-world in un avvincente sparatutto in terza persona, dove anche gli elementi dello scenario ricoprono un ruolo attivo. A ciò si aggiunge una terza via, sempre di attacco fisico ma più moderata, incarnata nel manganello con il quale Aiden parte equipaggiato, che gli consente di stordire e liberarsi degli avversari senza richiamare l’attenzione dei rinforzi, specie se i nemici vengono presi di sorpresa.
Che dire la trama c’è, l’azione c’è, lo stealth pure, aspettiamo questi ultimi giorni e poi ne riparliamo!!!

Link trailer You Tube: http://www.youtube.com/watch?v=ulFeUCAI5xM

Alla prossima GAMERS!!! 😉

20140509-121555.jpg–PaKy–